Ultima modifica: 28 marzo 2015

IeFP

logo IeFP 1Tutti i percorsi di Istruzione e formazione professionale assumono l’ottica della centralità della formazione della persona, attraverso la valorizzazione e lo sviluppo di tutte le sue potenzialità,in una prospettiva di istruzione e formazione lungo tutto l’arco della vita.

Lo stretto rapporto tra dimensione culturale e lavoro, anche attraverso la valorizzazione delle modalità dell’alternanza e del­l’apprendistato, costituisce uno dei caratteri distintivi dell’offerta di IFP.

L’alternanza si configura come una strategia-metodologia for­mativa rispondente ai bisogni e ai diversi stili cognitivi degli indi­vidui, capace di integrare reciprocamente attività formative di aula, di laboratorio ed esperienze svolte nella concreta realtà di impresa. In essa si valorizza l’esperienza lavorativa come mezzo per favorire lo sviluppo personale, sociale e professionale e si propongono modalità di acquisizione diverse ed innovative ri­spetto a quelle tradizionali. L’alternanza scuola lavoro, nelle sue diverse forme, è utilizzabile in tutte le esperienze formative per gli allievi dei percorsi del sistema di IFP, nel rispetto della nor­mativa vigente.

 L’OFFERTA DI SECONDO CICLO E SUPERIORE

Il sistema di IFP di secondo ciclo e Superiore comprende per­corsi che realizzano profili ai quali conseguono certificazioni e qualificazioni professionali di differente livello.

LIVELLI ESSENZIALI DELL’OFFERTA FORMATIVA

  1. percorsi di durata triennale,che si concludono con il conseguimento di una certificazione di qualifica di II livello di istruzione e formazione professionale;
  2.  percorsi di quarto anno,che si concludono con il conseguimento con un attestato di competenza di III livello di istruzione e formazione professionale.
  3. percorso annuale integrativo, realizzato sulla base di intese promosse dalla Regione con le Istituzioni scolastiche del sistema dell’Istruzione Secondaria Superiore, con le Università e con gli istituti dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica.

La Qualifica di II livello e l’attestato di competenza di III livello di istruzione e formazione professionale sono documenti certifi­cativi validi al fine dell’assolvimento dell’obbligo di istruzione e del DDIF(Diritto Dovere di Istruzione e Formazione); essi hanno validità nazionale in quanto rispondenti ai livelli essenziali di prestazione definiti dallo Stato.

La Qualifica si acquisisce al termine di un percorso triennale e certifica:

  1. il consolidamento delle conoscenze e delle competenze di base;
  2. la capacità di utilizzare competenze di processo, in relazio­ne alle tecniche ed alle metodologie presenti nell’area professio­nale di riferimento.

La Qualifica fa riferimento ad un’area e ad una figura profes­sionale e si può articolare in indirizzi, riferiti a specifici profili pro­fessionali e processi lavorativi.

L’attestato di competenza di III livello si può acquisire previa frequenza di un quarto anno e certifica:

  1. l’approfondimento delle dimensioni conoscitive e metodolo­giche relative alle competenze tecnico-professionali dell’area di riferimento;
  2. la capacità di interagire nei processi di lavoro con compe­tenze di programmazione, verifica e coordinamento nell’ambito dei processi di lavoro dell’area di riferimento.

L’attestato di competenza di III livello certifica un grado più elevato di acquisizione di competenza, ossia di padronanza, in relazione ai compiti, e del sapere propri dell’area professionale di riferimento.

L’anno di formazione integrativa successivo all’acquisizione dell’attestato di competenza III livello consente agli studenti dei  percorsi di IFP l’accesso all’esame di Stato e, quindi, il proseguimento degli studi presso Università.

Login